Statuto - Agenzia Sviluppo Nordeste Brasile

ATTO COSTITUTIVO DELL'ASSOCIAZIONE AGENZIA SVILUPPPO NORDESTE BRASILE
 
In Varese, via Foresio, 5, si sono riuniti il giorno 24 Settembre 2007 per costituire una associazione senza fini di lucro denominata " Agenzia Sviluppo Nordeste Brasile " i seguenti cittadini: 
 
Salvatore Giordano, Antonio Ferrara, Pasquale Catalfamo,Mirco Romito, Tino Fanizzi, Ermes Marega, Giovanni Angeretti, Roberta Miotti, Marcelly Lima e Sergio Ferrara. 
I presenti chiamano a presiedere la riunione il Sig. Salvatore Giordano il quale a sua volta nomina a Segretario il Sig.Antonio Ferrara. Il Presidente illustra i motivi che hanno spinto i presenti a farsi promotori della costituzione dell'Associazione e legge lo Statuto Sociale che, viene posto in votazione ed approvato all'unanimità. 
 
Lo Statuto stabilisce in particolare che l'adesione alla associazione è libera, che il funzionamento della stessa è basato sulla volontà democraticamente espressa dai soci, che le cariche sociali sono elettive e che è assolutamente escluso ogni scopo di lucro. 
 
I presenti deliberano che l'associazione venga denominata " Agenzia Sviluppo Nordeste Brasile " con sede in via Foresio 5, Varese VA, CAP 21100
 
Si procede alla votazione delle cariche sociali, così come previsto dallo Statuto approvato, e vengono eletti i seguenti signori per l'anno sociale in corso:
 
presidente onorario- Salvatore Giordano- Assessorato alle politiche produttive- Comune Varese
Presidente- Antonio Ferrara- Câmara I´talo Brasileira do Nordeste
Vice Presidente- Pasquale Catalfamo rappresentando l’API Varese– Associazione delle piccole e Medie Aziende 
Tesoriere- Mirco Romito- MaxGroup SPA
Segretario generale - Marcelly Lima- Brasil Italia Consultoria Ltda
Revisore conti -Giovanni Angeretti -Studio commercialista 
Consegliere -Roberta Miotti-Studio Avvocato Manzato Associati
Consegliere –Agostino Fanizzi- MaxGroup SPA
Consegliere- Ermes Marega -Gioialeria Marega- Valenza
Consegliere - Sergio Ferrara - Perito agrotecnico- Varese 
 
Non essendovi altro da deliberare il presidente scioglie l'assemblea.
 
 
 
Il Presidente Il Segretario
 
 
STATUTO DELLA AGENZIA PER IL BRASILE 
 
DENOMINAZIONE E SEDE art. 1 La Agenzia Sviluppo Nordeste Brasile : E' costituita un’associazione libera e elettiva finalizzata a contribuire allo sviluppo delle relazioni commerciali tra Brasile e Italia, denominata Agenzia Sviluppo Nordeste Brasile - Nordeste. La Agenzia Sviluppo Nordeste Brasile è costituita sotto forma di Associazione senza scopo di lucro. La sede della Agenzia è fissata Via Foresio,5 Varese VA. Il Consiglio di amministrazione ha facoltà di creare rappresentanze e delegazioni sia in Italia che in Brasile.
 
OGGETTO SOCIALE Art.2 Attribuzioni La Agenzia ha lo scopo di svolgere, prevalentemente, attività in favore degli scambi commerciali tra Italia e Brasile e di assistenza agli operatori economici nonché di favorire lo sviluppo delle relazioni economiche e la collaborazione fra imprenditori dei due Paesi. La Agenzia Sviluppo Nordeste Brasile sviluppa il raccordo e la collaborazione con il sistema istituzionale italiano e brasiliano, con le associazioni di imprese, con i Consorzi Export nonché con ogni altro soggetto interessato, sia esso pubblico o privato, anche attraverso la realizzazione di progetti e iniziative comuni. La Agenzia di Sviluppo Nordeste Brasile promuove la diffusione di informazioni economiche, utili a favorire la collaborazione tra imprese e sviluppare opportunità di affari.
 
art. 3 La Agenzia Sviluppo Nordeste Brasile si prefigge di: sviluppare i contatti con organismi, enti, associazioni, operatori ed ambienti economici e finanziari dei due Paesi, al fine di agevolare le relazioni in campo economico e commerciale; sviluppare un’azione di comunicazione, informazione e conoscenza mediante: riviste, bollettini, newsletter economiche, rapporti, cataloghi, repertori, database specialistici, convegni e seminari, pubblicità sui media, sito Web in Internet, etc.; realizzare un servizio di accoglienza e di prima assistenza agli operatori dei due paesi; realizzare un’azione di assistenza e di consulenza alle imprese per favorire lo sviluppo di attività economiche e commerciali operare per far conoscere e concretizzare le opportunità di cooperazione transnazionale tra imprese, nonché gli investimenti in Brasile per le imprese italiane e in Italia per le imprese brasiliane; fornire un’assistenza specifica alle missioni economiche; svolgere ogni altra azione utile per il raggiungimento dei propri fini sviluppando programma di attività congiunte con entità preposte all’internazionalizzazione. La Agenzia Sviluppo Nordeste Brasile non potrà dedicarsi ad attività commerciali dirette a scopo di lucro. 
 
SOCI art. 4 Possono essere soci della Agenzia Sviluppo Nordeste Brasile le ditte, gli enti pubblici, gli istituti, associazioni con o senza fine lucrativo e le società italiane o brasiliane operanti nei due Paesi, nonché le persone che svolgono una attività e che godano dei diritti civili ed esercitino l'agricoltura, il commercio ed i servizi, un'industria, un'arte o professione liberale sia in Brasile che in Italia. Possono inoltre essere soci persone, ditte, enti pubblici, istituti e società di altra nazionalità, sempre che soddisfino le condizioni sopra indicate.
art. 5 I soci possono essere classificati nelle seguenti Categorie: 1 Soci Fondatori ;2 Soci Ordinari; 3 Soci Onorari. 1) I soci fondatori sono quelli che contribuiranno finanziariamente per la fondazione e manutenzione della Agenzia di forma differenziata, per i primi due anni. 2) Soci ordinari sono quelli che fanno richiesta tramite lettera o form di adesione, e che dopo approvazione dal consiglio direttivo, faranno parte del quadro di soci. 3 I soci onorari sono quelli che avendo contribuito con servizi rilevanti per benefici della agenzia, moralmente o economicamente, vengono riconosciuti dalla assemblea generale, basata su proposta dal consiglio direttivo. I soci non avranno responsabilità solidaria o sussidiaria per i debiti della Agenzia.
art. 6 La domanda di iscrizione a socio deve essere presentata alla Agenzia di Sviluppo. L'associazione alla Agenzia Sviluppo Nordeste Brasile è annuale e si intende rinnovata di anno in anno se non viene disdetta con lettera raccomandata.
art. 7 I diritti dei soci: a) Partecipare delle Assemblee Generale, se sono in regola con le quote sociale; Proporre al Consiglio Direttivo suggerimenti e misure che sono dell’ interesse della Agenzia; hanno facoltà di formulare proposte che debbono essere indirizzate al Consiglio Direttivo perché possano figurare nell'ordine del giorno dell'Assemblea o del Consiglio. Partecipare alle attività sociali e ricevere i benefici dei servizi offerti dalla agenzia nelle condizione stabilite; Hanno diritti di votare i soci ordinari e i soci fondatori . b) Hanno diritti a candidarsi ai carichi sociali i soci fondatori ed i soci ordinari con più di 3 (tre) anni ininterrotte di associazione alla Agenzia. c) Il voto del socio fondatore ha valore uguale a 5 (cinque) volte quello dell’ associato ordinario, nei primi 5 (cinque) anni di associazione.
 
art. 8I doveri dei soci: a) Rispettare le disposizioni dello statuto e del regolamento interno della Agenzia; b) Cooperare per la consecuzione degli obiettivi della Agenzia; c) Pagare la quota sociale e le contribuzione sociale dovute, ed eventuali tasse di servizi ed attività eseguite dalla Agenzia per l’associato; d) Accettare le delibere del consiglio direttivo, dalla assemblea dei soci e degli altri organi della Agenzia di Sviluppo.
art. 9 Cessazione degli associati: Non possono far parte della Agenzia Sviluppo Nordeste Brasile a nessun titolo coloro che abbiano subito pene infamanti e che, comunque, abbiano perduto i diritti civili. Può essere inoltre radiato, in base a delibera del Consiglio Direttivo il socio che si sia reso indegno di appartenere alla Agenzia di Sviluppo. Contro tale esclusione, che deve essere partecipata all'interessato a mezzo lettera raccomandata, è ammesso il ricorso al Consiglio, da presentarsi per iscritto al Presidente della Agenzia Sviluppo Nordeste Brasile entro 30 giorni dalla notifica dell'esclusione. I Soci cessano di appartenere all'Associazione: a) per dimissioni volontarie comunicate a mezzo lettera raccomandata; b) per morosità, il Socio infatti che non provvederà al pagamento della quota associativa entro 45 gg. dalla scadenza, si intenderà di diritto escluso dall'associazione; c) per espulsione deliberata dalla maggioranza assoluta dei componenti del Consiglio Direttivo, pronunciata contro il Socio che commette azioni ritenute disonorevoli dentro e fuori dall'Associazione, o che, con la sua condotta costituisce ostacolo al buon andamento del sodalizio; in ogni caso, il Socio ha diritto al contraddittorio. (La delibera di espulsione deve essere ratificata dall'Assemblea generale dei Soci. Il Socio espulso non può più essere riproposto). d) abbiano subito pene infamanti e che, comunque, abbiano perduto i dritti civili.
IL PATRIMONIO ED ESERCIZIO FINANZIARIO art. 10 L'associazione trae le risorse economiche per il funzionamento e lo svolgimento della propria attività da: - quote associative e contributi degli aderenti; - sovvenzioni e contributi di privati, singoli o istituzioni, nazionali o esteri; - sovvenzioni e contributi dell'Unione Europea, dello Stato, di istituzioni o di enti pubblici, nazionali o esteri; - rimborsi derivanti da convenzioni; - entrate derivanti da attività commerciali e produttive marginali od occasionali; - donazioni, lasciti e rendite di beni mobili o immobili pervenuti all'associazione a qualunque titolo. L'esercizio finanziario si chiude al 31.12 di ogni anno. Il Consiglio Direttivo entro sessanta giorni dalla chiusura dell'esercizio dovrà redigere il bilancio consuntivo e quello preventivo da sottoporre all'approvazione dell'assemblea ordinaria annuale. Il bilancio consuntivo deve restare depositato in copia presso la sede dell'associazione durante i quindici giorni che precedono l'assemblea e finchè sia approvato. I soci possono prenderne visione. Il bilancio è composto da un rendiconto economico e da un rendiconto finanziario; il rendiconto economico evidenzia analiticamente le uscite e le entrate secondo criteri di cassa, il rendiconto finanziario evidenzia la situazione patrimoniale dell'associazione elencando distintamente la liquidità, i debiti, i crediti, il valore stimato del magazzino e degli altri beni mobili ed immobili di proprietà dell'associazione. Dal bilancio consuntivo devono risultare i beni, i contributi o i lasciti ricevuti. E' vietato distribuire anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell'associazione, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge. Eventuali avanzi di gestione saranno interamente destinati al perseguimento degli scopi sociali.
art. 11 Quote sociale - L'ammontare delle quote viene fissato di anno in anno dal Consiglio e deve essere versato entro 45 giorni dalla richiesta. Trascorsi 45 giorni dalla richiesta della quota senza che il pagamento venga effettuato il socio decade e, conseguentemente, termina il rapporto associativo. L'anno sociale e finanziario decorre dal 1° gennaio e termina il 31 dicembre.
ORGANI DELLA AGENZIA DI SVILUPPO: art. 12 Sono organi della Agenzia di Sviluppo: 1) L'Assemblea dei soci 2) Il Consiglio Direttivo 3) Il Presidente 4) Il Tesoriere 5) Il Collegio dei Revisori dei Conti 6) Il Segretario Generale. Ad eccezione del Segretario Generale, le cariche sono gratuite, triennali e riconfermabili per non più di un mandato. Alle riunioni dell’Assemblea e del Consiglio possono essere invitati a partecipare il Capo della Rappresentanza diplomatica Brasiliana.
ASSEMBLEA Art.13 L’assemblea dei soci è l’organo massimo dell’associazione, e può essere ordinaria e straordinaria. È composta dai soci con diritto al voto. L'Assemblea dei soci è presieduta dal Presidente della Agenzia di Sviluppo. L'Assemblea dei soci si riunisce almeno una volta all'anno. Può riunirsi, inoltre, in ogni altra occasione in cui si renda necessaria. Essa è convocata dal Consiglio Direttivo o dal Presidente . Il Consiglio Direttivo ha facoltà di convocarla ogni volta lo ritenga opportuno. Il Presidente è tenuto a convocarla entro 7 gg. quando lo decida il Consiglio o a richiesta motivata di almeno un terzo dei soci. L'avviso di convocazione deve contenere l'ordine del giorno, la data, il luogo e l'ora di svolgimento e deve essere inviato ai soci almeno 15 gg. prima dell'Assemblea.
art. 14 L'Assemblea dei soci: discute e approva le relazioni annuali della Presidenza e dei Revisori dei conti; discute ed approva il bilancio consuntivo; discute ed approva il bilancio preventivo; elegge nel proprio seno i componenti del Consiglio direttivo e ne fissa il numero sino al limite massimo di 21; discute e delibera sulle proposte del Consiglio e dei soci; discute e delibera sulle aggiunte o modificazioni allo Statuto; decide sullo scioglimento della Agenzia Sviluppo Nordeste Brasile.
art. 15 L'Assemblea è sempre valida: a) se l'avviso di convocazione sia tramite fax, raccomandata, posta elettronica stato spedito ai soci almeno 7 gg. prima dell'Assemblea stessa e porti indicati luogo, giorno, ora e ordine del giorno; b) se all'ora fissata è presente almeno la metà dei soci. Non verificandosi tale condizione, l'Assemblea si riunisce trenta minuti dopo in seconda convocazione, avendo potere decisionale qualunque sia il numero dei presenti. c) Le deliberazioni dell'Assemblea vengono prese a maggioranza assoluta di voti dei presenti tenendo presente il diritto acquisito per i primi cinque anni dai soci fondatori . avendo parità, il voto del presidente decide la maggioranza. Per quanto riguarda le proposte di modifica dello Statuto, le deliberazioni sono valide se approvate dai tre quarti dei soci. Ogni socio può farsi rappresentare alle Assemblee da un altro socio mediante delega scritta, da inviarsi alla Agenzia Sviluppo Nordeste Brasile . Un socio non può, tuttavia, rappresentare più di tre soci. Le deliberazioni dell'Assemblea dovranno essere raccolte in un verbale, sottoscritto dal Presidente e dal Segretario Generale della Agenzia di Sviluppo.
 
CONSIGLIO DIRETTIVO art. 16: Il Consiglio Direttivo è costituito da un minimo di 5 [Cinque] ad un massimo di 21[ventuno] membri dispari, scelti tra i soci dall'assemblea generale, che restano in carica 3(tre) anni, potendo essere rieletti per un mandato e, in caso di recesso anticipato, saranno sostituiti dai soci che, nell'ultima assemblea abbiano conseguito un numero di voti immediatamente inferiore a quello dei soci eletti. Le prestazioni fornite dai soci sono normalmente a titolo gratuito, salvo che non risulti loro affidato un incarico professionale o altro incarico retribuito per delibera del Consiglio Direttivo. Il Consiglio direttivo ha tutti i poteri non specificamente riservati all'Assemblea, provvede all'amministrazione della Agenzia Sviluppo Nordeste Brasile e alla trattazione di tutti gli affari inerenti al funzionamento di essa. Rendendosi vacanti dei posti nel Consiglio, questo ultimo provvederà all'integrazione, fino alla prossima Assemblea Generale. I membri del consiglio Direttivo che oltre le cariche di Consiglieri (a titolo gratuito), possono prestare servizi alla Agenzia rispetto alla propria attività commerciale o professionale. In questo caso, saranno remunerati per i servizi resi tramite contrattazione specifica. Il Consiglio Direttivo si riunisce quando necessario e sempre che sia fatta la domanda da almeno 3 (tre) consiglieri o 2 (due) Consiglieri più il segretario generale. Il consiglio Direttivo può fare richiesta di esclusione di qualsiasi membro del Consiglio che, senza giustificato motivo comunicato per scritto al Consiglio Direttivo, non si presenti a 4 (quattro) riunioni consecutive o a 6 (sei) non consecutive su 12 (dodici) effettuate.
 
art. 17:Spetta al Consiglio Direttivo: A) programmare l'attività dell'Associazione rispettando le direttive dell'Assemblea e le finalità della Associazione. B) Eleggere tra suoi membri, nella prima riunione il presidente della Agenzia ed i vice-presidente; C) Nominare e sostituire il Segretario Generale della Agenzia; D) redigere il regolamento interno della Agenzia, i regolamenti delle eventuali Delegazione Regionale e rappresentanze territoriali, E) delibera, nella seduta susseguente alla presentazione, sulle accettazioni delle domande di ammissione a socio, sulle radiazioni e sulle riammissioni dei soci, partecipando agli interessati le decisioni prese ed i motivi che le hanno determinate.; F) Fissare il valore delle quote sociale e dei emolumenti dei servizi resi; G) proporre all'Assemblea l'esclusione dei soci per morosità e indegnità, in conformità a quanto stabilito nel presente statuto; con possibilità al socio di un contraddittorio; H) assumere le deliberazioni in merito al comportamento dei soci aderenti durante 1' attività sociale; I) adottare gli eventuali provvedimenti disciplinari verso i soci, che si dovessero rendere necessari; L) organizzare il quadro di impiegati e collaboratori della Agenzia stabilendo i requisiti per la ammissione, le mansioni di lavoro e la remunerazione; M) redigere il rendiconto preventivo e consuntivo da sottoporre all'Assemblea, curare l'ordinaria dell’amministrazione,; N) Contrattare, quando necessario un’azienda di ispezione per analisi dei conti. O) fissare la data delle Assemblee ordinarie dei soci (almeno una volta all'anno); convocare l'Assemblea straordinaria qualora lo ritenga necessario o venga richiesta dai soci;.
 
art. 18 Deliberazione del Consiglio Direttivo: Il Consiglio delibera sugli argomenti posti all'ordine del giorno. Le deliberazioni del Consiglio sono valide sempre che: 1) l'avviso di convocazione sia stato inviato ai consiglieri tramite raccomandata e/o posta eletronica, fax, ecc. da essi indicato almeno 7 gg. prima e indichi giorno, ora, luogo e ordine del giorno. 2) siano presenti almeno la metà più uno dei consiglieri, oltre al Presidente o chi ne fa le veci. Non arrivando al numero di consigliere l'Assemblea si riunisce trenta minuti dopo in seconda convocazione, avendo potere decisionale qualunque sia il numero dei presenti . 
Le partecipazione alle riunione del Consiglio può essere fisica o tramite videoconferenza. Le deliberazioni sono prese a maggioranza di voti; in caso di parità decide il voto del Presidente. Su richiesta di uno o più membri del Consiglio, le deliberazioni possono avvenire a scrutinio segreto. Le deliberazioni del Consiglio dovranno essere conservate in un verbale, approvato all’inizio di ogni seduta dai membri del Consiglio stesso e depositato presso la sede della Agenzia di Sviluppo. Questo sarà approvato all’ inizio della seguente seduta, salvo oggetti urgenti, essendo trascritto immediatamente e firmato da almeno 4 (quattro) Consiglieri con la possibilità di essere rivisto nella seduta successiva. Le delibere riguardo alle elaborazioni e approvazioni del reggimento interno della Agenzia, gli eventuali regolamenti delle Delegazione Regionale e delle altre rappresentanze territoriale, dovranno essere decisi da 2/3 dei consiglieri.
 
IL PRESIDENTE art.19 Il Presidente deve essere scelto fra i consiglieri in carica. Egli rappresenta la Agenzia di Sviluppo, presiede l'Assemblea dei soci e il Consiglio direttivo Dirige le discussioni e nelle votazioni, in casi di parità, il suo voto è determinante. 
 
art. 20 nell’assemblea il Presidente ha il compito di: leggere l’ordine del giorno in apertura di Assemblea; - accogliere interrogazioni, interpellanze, mozioni ed emendamenti; - mantenere l’ordine nel corso delle sedute e curare che ogni singolo Socio possa esprimere le proprie opinioni indisturbato; - curare che venga rispettato l’ordine del giorno; controllare i risultati delle votazioni conteggiate dal Segretario; - dare lettura dei risultati delle mozioni approvate e del testo definitivo di tutte le deliberazioni adottate dall’Assemblea. A richiesta motivata e scritta di tre consiglieri è tenuto a convocare il Consiglio entro il termine di 15 gg. Ha facoltà di utilizzare l'opera dei consiglieri e può affidare ad uno o più di essi lo studio di pratiche e di determinate questioni. Ha la firma sociale e, per gli atti a carattere amministrativo, la userà accompagnata da quella del Segretario Generale.
Art. 21 Il Presidente è, inoltre, tenuto a: - Firmare l’avviso di convocazione dell’ Assemblea dei soci e della riunione del Consiglio. Rappresentare l’Agenzia per gli enti pubblici e privati, italiani ed brasiliani. - Delegare atti particolari e competenze, con approvazione esplicita del Consiglio Direttivo. - Firmare, insieme a un delegato, gli obblighi contrattuali e finanziari della Agenzia, approvati dal Consiglio Direttivo,.
 
art. 22 Il Vice-Presidente - Vice-Presidenti sono al massimo 3 (tre) e hanno tutte le attribuzioni del Presidente quando questi sia assente o impedito. In casi di impedimento o di assenza del Presidente, viene nominato uno dei Vice-Presidente per sostituirlo ed in caso di assenza dei 3 vice-presidente, viene nominato uno dei presenti.
IL TESORIERE art. 23 Il Tesoriere 1). Il Tesoriere è responsabile del bilancio e propone le iniziative di politica finanziaria; fissa l'ammontare della quota annuale d'iscrizione. 2). Il fondo comune dell'Associazione, costituito dalle quote di adesione, da proventi di iniziative di autofinanziamento e da ogni altro contributo, è amministrato dal Tesoriere. 3). Il Tesoriere è responsabile della raccolta e della custodia delle quote di adesione e degli altri contributi, nonché dell'esecuzione delle spese; predispone e redige il bilancio dell'Associazione nonché la relazione di bilancio e li presenta all'Assemblea degli iscritti per l'approvazione. 4). Le spese per iniziative non previste dalla mozione annuale, ed eccedenti l'ordinaria amministrazione, sono sempre deliberate dal Tesoriere d'intesa con il Segretario, previa riunione di giunta. 5). I bilanci dell'Associazione, anche quelli provvisori durante l'anno, sono resi pubblici ed accessibili anche a mezzo strumento telematico. 6). il Tesoriere può nominare una giunta composta da uno ad un massimo di tre iscritti all'associazione perché lo coadiuvino nell'espletamento delle sue funzioni.
 
REVISORI DEI CONTI art. 24 il collegio dei revisori dei conti é composto da 1 o più membri, dei quali uno è il presidente del collegio. Essi vengono nominati dall'Assemblea ogni 2 (due) anni potendo essere rieletti, e non possono far parte del Consiglio Direttivo. Durante i primi cinque anni un socio fondatore non può essere eletto come revisore dei conti.
Art. 25 È compito dei revisori dei conti: a) esaminare i libri sociali e controllare il buon andamento gestionale della Agenzia di Sviluppo e quando è necessario, convocare qualunque membro degli organi dell’agenzia per fornire chiarimenti b) Debbono informare l'Assemblea, mediante relazione scritta, dei risultati della revisione compiuta.
I membri del collegio revisore dei conti eseguiranno i loro servizi a titolo gratuito.
 
SEGRETARIO GENERALE art. 26 Al Segretario Generale è affidata la direzione delle attività della Agenzia di Sviluppo; egli partecipa a tutte le riunioni degli organi della Agenzia di Sviluppo, ad eccezione del Collegio dei Revisori. Il Segretario Generale è il capo del personale della Agenzia Sviluppo Nordeste Brasile e attua gli indirizzi e le decisioni degli Organi, nonché le istruzioni della Presidenza. È responsabile per l’organizzazione interna delle attività della Agenzia e per la preparazione dei raporti operazionali e finanziari da presentare al Consiglio Direttivo. Agli effetti della sua responsabilità firma con il Presidente gli atti amministrativi della Agenzia di Sviluppo. Il Segretario Generale non può essere socio della Agenzia. Suo stipendio viene fissato dal Consiglio Direttivo.
 
DISPOSIZIONI VARIE art.27 - Le eventuali modifiche o aggiunte da apportare al presente Statuto dovranno essere sottoposte all'Assemblea Generale, previa comunicazione per esteso ai soci. La durata dell'Associazione è illimitata. L'Assemblea Generale potrà decidere lo scioglimento della Agenzia Sviluppo Nordeste Brasile qualora la proposta sia stata regolarmente messa all'ordine del giorno e la deliberazione venga presa con il voto favorevole della maggioranza assoluta dei soci aventi diritto al voto. Un Regolamento interno regola il funzionamento dei singoli organi della Agenzia Sviluppo Nordeste Brasile e degli uffici conformemente alle disposizioni del presente Statuto. L’ agenzia riconosce che il voto del socio fondatore ha un valore uguale a 5 (cinque) volte quello del socio ordinario nei primi 5 (cinque) anni di associazione, come riconoscimento al supporto economico che da per la nascita della stessa. Per quanto non previsto esplicitamente dal presente Statuto valgono le norme della legislazione italiana.
 
CLAUSOLA DEL COMPROMISSORIA Art. 28 Le divergenze tra I soci o tra associazione e soci riguardo lo statuto, escluse le parti non trattabili, saranno sottoposte ad un collegio arbitrale composto da tre membri nominati dalle parti contendenti o in mancanza di accordi essi vengono nominati dal consiglio direttivo. avendo un disaccordo tra I membri del consiglio direttivo, nel nominare gli arbitri l’assemblea straordinaria li indicherà tra I soci. Gli Arbitri giudicheranno le parti contendenti imparzialmente, secondo il loro giudizio e dovranno comunicare la loro decisione entro 90 giorni dalla firma del compromesso arbitrale. Il risultato dovrà contenere il riassunto della contesa, I dati dei contendenti e le rispettive spese dell’arbitraggio. Queste decisioni potranno essere ridiscusse in futuro, senza nessun vincolo o limitazione.
 
FORO Art. 29 Per la definizione di ogni eventuale, controversia tra i soci, gli Enti affiliati ed l'associazione, il Foro competente è quello di Varese
 
 
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.